La Chiesa

La chiesetta del Castello

Il castello fu costruito su un sito con ogni probabilità già fortificato in precedenza, data la presenza di una piccola chiesa di epoca romanica, l'oratorio di San Giacomo.
La chiesetta, costruita intorno al XII secolo si presenta poco fuori dalle mura del castello, una semplice costruzione monoabsidata il cui accesso è sormontato da una lunetta in serizzo (una varietà di granito) con bassorilievo di una figura stante.

L'interno della chiesetta, restaurata attorno agli anni sessanta da Lodovico Barbiano di Belgiojoso contiene tracce di affreschi risalenti ad epoche diverse. (Approfondimenti nella pagina Arte.)

L'oratorio è dedicato a San Giacomo perché faceva parte delle tappe dei pellegrini che si recavano a Santiago di Compostela, il lungo percorso che intraprendevano fin dal Medioevo, attraversando la Francia e la Spagna, per giungere al santuario presso cui ci sarebbe la tomba dell'Apostolo Giacomo il Maggiore.

Da sempre legato al vicino fortilizio, tanto da essere spesso ricordato in passato come «chiesa di San Giacomo in castello», l'oratorio ha una probabile fondazione romanica, risalente forse al secolo XII.
Adagiato su una dolce collina che lascia intravedere il paese di Jerago, il piccolo oratorio di San Giacomo, si trova sulla strada che porta al castello, protetto da una coppia di imponenti ed incantevoli pini. Il suo ingresso è preceduto da un portico sorretto da due pilastri di mattoni. Al suo interno sono presenti affreschi di varia datazione.
Nell'oratorio è possibile svolgere riti religiosi e celebrazioni di matrimoni in accordo con il parroco del paese.

Cenni storici e Cenni artistici sulla Chiesa.

Indirizzo

Via Castello, 9 - 21040
Jerago con Orago (VA)

Telefono

(+39) 331 7046305